Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Notizie

Giovedì 14 febbraio ’19, gli alunni che hanno frequentato il corso di potenziamento di cittadinanza europea #mantegnaineuropa organizzato grazie al finanziamento PON, dopo alcune settimane di incontri con esperti, approfondimenti, esercitazioni hanno svolto una simulazione del consiglio dell’Unione Europea per emanare una Direttiva relativa alla salvaguardia e sostenibilità del patrimonio culturale europeo.

L’esperienza è stata vissuta con grande entusiasmo nel rispetto delle principali regole di svolgimento del Consiglio.

Ogni alunno ha scelto un Paese membro per rappresentarlo come Ministro durante la seduta in cui i Ministri dei Governi di ciascun paese dell'UE si incontrano per discutere, modificare e adottare la legislazione e coordinare le politiche. Come tra i veri leader dell’UE è stata definita un’agenda con l’ordine del giorno, i turni  e l’ordine degli interventi coordinati dal Presidente. Tale carica ruota ogni sei mesi tra i diversi stati membri e non è ricoperta da una singola persona, ma è esercitata dall'intero governo del Paese che detiene la presidenza di turno. Durante questo semestre la carica spetta alla Romania, pertanto lo studente Bonizzi Alessandro, che ha scelto di analizzare questo Stato, ha ricoperto il ruolo gestendo la seduta del Consiglio con grande maestria. Ogni studente rappresentante di uno Stato UE ha individuato gli aspetti che ha ritenuto più significativi per la loro tutela in ambito europeo.

La seduta si è conclusa con la stesura della Direttiva europea relativa alla Salvaguardia e Sostenibilità del Patrimonio Culturale Europeo e con le relative indicazioni finanziarie proposte e deliberate con votazione a maggioranza.

Prof.ssa Tiziana Piva 

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
01/16 
start stop bwd fwd